La recensione di Samuele Pii al libro di Jacques Ziller, Il nuovo Trattato europeo, Il Mulino 2007
Ripristina Riduci a icona
Stampa Stampa

Segnala la notizia Segnala via email

Misura il testo Cambia dim. del testo

| Condividi
 
 
 
Alcune note sul Trattato di Lisbona ed altre favole
Recensione allultimo libro di Jacques Ziller
di Samuele Pii 
 
Dopo la lettura dellultimo libro di Jacques Ziller (Il nuovo trattato europeo, Il Mulino, 2007) possibile apprezzare al meglio il significato dellimmagine di copertina: una grande stilografica legata a due corde tirate in direzioni opposte da piccole figure. Si avverte la fatica nella scrittura del testo illeggibile sul foglio dove poggia la punta, si avverte la fragilit della penna costantemente in bilico e pronta a cadere. Queste stesse sensazioni pu condividere chi segue il cammino dellintegrazione europea, in particolare negli ultimi anni quando la vicenda della mancata Costituzione trasformata in nuovo Trattato ha coinvolto cittadini ed addetti ai lavori.
Nelle sua limpida e densa presentazione, Giuliano Amato conforta il lettore che gi conosce labilit di Jacques Ziller annunciando che potr ritrovare in questo libro la stessa chiarezza delle opere precedenti (si ricordi, in particolare, La nuova Costituzione europea, Il Mulino, 2004).
Ugualmente, chi si avvicina per la prima volta a questi temi o agli scritti dellAutore pu attendersi risposte semplici a domande difficili. Le parole di Amato si concludono con un invito, pi politico e pressante: rinnovare limpegno in favore del progetto europeo da parte della Gran Bretagna e degli stati membri che lhanno presa a modello. Dallesperienza di questi anni, infatti, nasce il bisogno di sciogliere ogni ambiguit, non solo inglese si potrebbe precisare. ..
 
 


« Indietro